La sola cosa necessaria affinche' il male trionfi e' che gli uomini buoni non facciano nullaEdmund Burke


lunedì 3 agosto 2015

Il controllo dei fulmini con il laser (ARTICOLO 1997)



Un giorno si potranno evitare i danni prodotti dalle scariche elettriche associate ai temporali deviandone il percorso con speciali laser
di Jean-Claude Diels, Ralph Bernstein, Karl E. Stahlkopf e Xin Miao Zhao
ESTRATTO
A partire dalla fine degli anni settanta, ricercatori della State University of New York ad Albany stabilirono una piccola rete di antenne direzionali con lo scopo di localizzare scariche elettriche da nube a suolo in un’area limitata dello Stato di New York. Per tutti gli anni ottanta questa rete di rivelatori specializzati è stata a poco a poco ampliata includendo altri Stati, e dal 1991 (anno in cui è iniziato il funzionamento commerciale) è in grado di individuare la comparsa di fulmini in ogni zona degli Stati Uniti. 

Denominata National Lightning Detection Network, questa vasta rete consiste di circa 100 stazioni che tengono sotto controllo i fulmini individuando il momento esatto e la direzione degli impulsi di energia elettromagnetica prodotti da queste scariche. Le stazioni trasmettono i loro dati, tramite satelliti per telecomunicazioni, a un centro di controllo situato a Tucson, in Arizona, dove un calcolatore elabora le informazioni e diffonde continuamente rapporti sull’attività dei fulmini. Questo servizio è sfruttato da centinaia di utenti, fra cui diverse società di produzione di energia elettrica, linee aeree e persino lo US Strategie Air Command. Le compagnie produttrici di elettricità, per esempio, sono riuscite a risparmiare oltre mezzo milione di dollari all’anno utilizzando queste informazioni per inviare rapidamente gli addetti alle riparazioni in siti che potrebbero essere colpiti a breve scadenza o dove un fulmine ha appena danneggiato la linea. Ma i responsabili di installazioni particolarmente esposte a rischi – fra cui le centrali nucleari e le stazioni di distribuzione di energia elettrica – vorrebbero disporre di metodi ancora più avanzati per ridurre la minaccia dei fulmini. 


domenica 19 luglio 2015

Su La Testa!: CALDO INNATURALE? CLIMA ARTIFICIALE

Venezia: scie chimiche NATO




 di Gianni Lannes

Oggi per modificare il tempo meteorologico basta un
telecomando bellico, vale a dire un riscaldatore ionosferico. Fantascienza?
Macché: è una macchina brevettata negli Stati Uniti d’America, ormai da anni.
Il termometro è sempre più incandescente?






Su La Testa!: CALDO INNATURALE? CLIMA ARTIFICIALE

venerdì 26 giugno 2015

Avvelenamento da alluminio dell’umanità e del biota della Terra



Articolo di NoGeoingegneria

L‘autore del comunicato stampa qui presentato, J. Marvin Herndon, ha da offrire una ipotesi molto inquietante. Lo scienziato rinomato suppone che siano ceneri volanti (scorie lowcost catturate da ciminiere), irrorate a tonnellate nella troposfera, ad offuscare i cieli  in tutto il mondo e a creare malattia e morte. Un quadro agghiacciante.
If natural volcanic ash were used for geoengineering, which is not the case, it would not be without health risks…..There is, however, a readily available, almost unlimited amount of an extremely low-cost waste product with proper grain size for aerosol dispersing, one that requires extra processing – coal fly ash, which makes up the second largest industrial waste stream of the US economy. Although details of the government’s massive tropospheric geoengineering activities are secret, and even unacknowledged to date, as described below, there is reason to believe that coal fly ash is the principal ingredient used for geoengineering.
Sarà pubblicato a breve la traduzione del DOCUMENTO
Hernden affronta con grande coraggio la questione della “geoingegneria in atto”, mentre la stragrande maggioranza della comunità scientifica del clima e dell’atmosfera continua a negare, ridicolizzare o ignorare questa realtà.

COMUNICATO STAMPA

SAN DIEGO, 23 giugno 2015 – Il geoscienziato di San Diego, J. Marvin Herndon, rivela in un articolo scientifico su  Current Science (Indian Academy of Sciences):
“A livello globale, negli ultimi dieci anni o più, con un drammatico aumento dell’intensità, il nostro pianeta è stato deliberatamente e clandestinamente esposto ad una sostanza non naturale, il rilascio di alluminio tossico dissolto nell’ambiente (…) non c’è stata alcuna ammissione pubblica, nessuna comprensione, nessuna indagine accademica, nessun consenso informato e nessuna divulgazione in merito alla natura delle sostanze tossiche disperse nell’aria.” Osservazioni descritte con le immagini: “Dalla primavera del 2014 ho osservato l’evento ormai comune delle tracce tossiche di geoingegneria nella bassa atmosfera (troposfera), che si mescolano con l’aria che respiriamo e con frequenza in aumento.Dal novembre 2014, le irrorazioni da aerei cisterna sono diventate un evento quotidiano, talvolta al punto di causare un cielo, altrimenti  azzurro, completamente coperto con nuvole artificiali. Sorprendentemente, il sindaco e capo della polizia di San Diego non ha  emesso nessun avviso per la salute, nemmeno per i membri più a rischio della comunità: bambini, donne in gravidanza, anziani e quelli con un sistema immunitario e respiratorio compromesso”.
Blue Sky Overcast with Toxic Spray

martedì 2 giugno 2015

L’ingegneria climatica per controllare le popolazioni



di Dane Wigington


L’ingegneria del clima è l’arma più potente e più utilizzata dal gruppo al potere in Occidente per destabilizzare e rovesciare in tutto il mondo i paesi ed i governi che intende controllare. La geoingegneria è uno strumento primario che è stato usato dagli Stati Uniti o dalla NATO allo scopo di condizionare le nazioni e consentirne il controllo.
Quanti paesi hanno basi militari USA sul loro terreno? Ci sono almeno 156 paesi con circa 900 basi in tutto il mondo, occupati dagli USA. Qualcuno crede davvero che tutti questi paesi volevano essere occupati dagli Stati Uniti? E’ una coincidenza che molti, se non la maggior parte, di questi paesi hanno sofferto una sorta di cataclisma climatico prima di permettere l’occupazione? Quanti paesi in Africa erano soggetti a siccità record prima di essere destabilizzati e occupati? Occupazioni che spesso hanno avuto inizio con pretesti “umanitari” a causa di catastrofi climatiche?


venerdì 22 maggio 2015

Sismi artificiali, dovremo farci l'abitudine.....


Aumentano i terremoti provocati dall’uomo!


OGGI 22/5/2015

Una scossa di terremoto di magnitudo 4,3 ha colpito alle 3,52- ora italiana- la Gran Bretagna, a 2 km ad ovest da Rasmgate, sulla costa, e 106 km da Londra. Lo riferisce l’Istituto Geologico Usa (Usgs). Abbiamo una mappa interessante che mostra le  Offshore mineral resources. A  pochi chilometri dalla costa si trova un grande parco eolico.  La Thanet Offshore Wind Ltd si aspettava di essere il più grande parco eolico offshore operativo nel mondo.
Aumentano i terremoti provocati dall’uomo, esperti mostrano la mappa
Se ne è parlato spesso ma in rare occasioni è stato confermato a livello ufficiale. Parliamo dei terremoti provocati dall’uomo ovvero causati da attività umane, come il fracking o altre tipologie di trivellazioni. Negli ultimi giorni, per la prima volta, gli esperti del governo americano hanno lanciato un vero e proprio allarme in merito a questi terremoti, confermando che il fenomeno che fino ad oggi era solo ‘sospettato’ non solo si verifica davvero ma sta anche aumentando. I terremoti provocati dall’uomo starebbero infatti conoscendo un forte incremento in particolare in aree del centro dell’Unione e lungo la costa orientale. Le conseguenze di un terremoto in Messico –> guarda qui. Contestualmente è stata resa nota la prima mappa mai realizzata, riguardante isismi avvenuti di recente e causati dall’uomo, che mostra come in diverse zone dell’Oklahoma nell’ultimo anno siano stati registrati terremoti di magnitudo 3 della scala Richter che non avrebbero origine naturale e sarebbero avvenuti in numero addirittura superiore rispetto a quelli della California.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...